CemAmbiente

Distributore dei sacchi, da Villasanta la storia della prima sperimentazione

dscf5220Siamo all’inizio di una nuova storia per il servizio di distribuzione ai cittadini dei sacchetti dei rifiuti da parte di CEM e dei suoi Comuni soci. Stanno, infatti, per arrivare i distributori automatici di Ecuosacco e dei sacchi codificati per la raccolta del Multipak. Un servizio nuovo per il nostro territorio, che porterà nuove e importanti semplificazioni. E numerosi vantaggi per i cittadini.
Ce lo spiega bene il Sindaco “apripista” di Villasanta Luca Ornago che, insieme al Vicesindaco Gabriella Garatti, ci ha raccontato dall’inizio la sperimentazione effettuata nel proprio Comune.

D. Sindaco, com’è nata l’ìdea del distributore automatico e perché avete deciso di candidarvi per primi
R: Direi che il tutto è nato da una convergenza di intenti: CEM ci stava pensando da un po’. Noi, dopo 4 anni di gestione della distribuzione dei sacchetti con l’aiuto dei volontari, avevamo la necessità di trovare un modo alternativo, più semplice ed efficace sia per i cittadini sia per gli uffici comunali. Ci siamo incontrati a metà strada con la nostra utility e ci siamo subito candidati per essere i primi sperimentatori.

D. Quali sono state le reazioni dei cittadini nei primissimi giorni?
R. Senza dubbio questo progetto ha trovato velocemente il gradimento di tutti i cittadini. Certo all’inizio, come è normale, c’è stato un po’ di smarrimento e di apprensione e sono arrivate tante domande. Poi è stata la volta della curiosità. Ad oggi, dopo 8 mesi dall’avvio, non ho ricevuto nessuna critica, solo commenti positivi. Un bel risultato!

dscf5186D. Qualche numero sui sacchi ritirati ad oggi
R. Da febbraio a oggi sono stati ritirati oltre 100mila sacchi circa per un totale di poco meno di 3mila cittadini. Più o meno la metà degli utenti totali. Va detto che questo sistema aiuta i cittadini a prendere i sacchi solo quando servono davvero.

D. Pro e contro, a distanza di settimane dall’avvio della sperimentazione.
R. Come dicevamo, nessun contro deciso se non la richiesta di piccoli aggiustamenti che vanno di pari passo con un progetto sperimentale come questo. La vera difficoltà che impegnerà a fondo il Comune e CEM, è quella del continuo aggiornamento dei rispettivi data-base utenti e del loro costante allineamento. Su questo si dovrà lavorare molto, tutti quanti.

D. Qual è stato il maggior beneficio per il Comune? E per i cittadini?
R. Avere l’opportunità di ritirare i sacchi senza limiti di orario è la condizione che ha aiutato maggiormente sia i cittadini che gli uffici comunali. In realtà questi mesi di sperimentazione abbiamo preferito svolgerli con il distributore protetto durante la notte, installandolo nel cortile di Villa Camperio che notte tempo, appunto, è chiusa. Ma prossimamente il distributore verrà spostato in piazza (ndr: in un punto sorvegliato da telecamere) rendendolo accessibili H24. E poi, con CEM, si sta pensando anche ai supermercati. Una buona idea!

dscf5232D. Un consiglio per chi inizia l’installazione e uno per gli altri Comuni di CEM che sono indecisi
R. Non serve ripeterlo, noi siamo molto convinti della bontà del progetto e del fatto che sia una soluzione che aiuta a migliorare la raccolta e che semplifica la vita dei cittadini. Mi auguro che molti Comuni CEM intraprendano questa strada.

D. Ripartire dopo la sperimentazione, dunque, è l’obiettivo e il consiglio del Comune di Villasanta?
R. Certamente, lavorando sui data-base e sistemando alcuni piccoli dettagli sulla macchina erogatrice come hanno consigliato alcuni episodi in fase di sperimentazione. Un esempio? Riorganizzare lo spazio per il ritiro dei sacchi così da consentire anche a chi ha mani molto grosse di recuperare i sacchetti. 🙂

E così, sorridendo su questo aneddoto, ci congediamo

Condividi l'Articolo: