CemAmbiente

Assemblea dei soci di CEM Ambiente: approvato il Bilancio

Approvazione all’unanimità del Bilancio 2020 da parte dei soci di CEM Ambiente Spa riuniti online il 24 giugno scorso per l’appuntamento annuale con i conti della società. L’Assemblea si è tenuta, per la prima volta nella storia di CEM, dopo 4 appuntamenti itineranti che si sono svolti la scorsa settimana in 4 Comuni del bacino (Vimodrone, Inzago, Vizzolo Predabissi e Villasanta) dove Presidente e Consiglieri hanno illustrato il Bilancio e i temi nel cassetto prima dell’Assemblea vera e propria.

“CEM Ambiente è in una fase delicata della sua vita – ha detto Giovanni Mele, presidente di CEM Ambiente, per spiegare le Assemblee itineranti. La società cresce per numero di soci e progetti in campo. Guarda sempre di più al futuro con attenzione, da un lato, alla sostenibilità, dall’altro allo sviluppo industriale e al potenziamento dei servizi. In un’ottica di innovazione e nel rispetto dei principi dell’economia circolare. Tutto questo richiede condivisione e una partecipazione sempre più allargata. Per andare verso il futuro che CEM e i suoi Comuni soci desiderano”.

linkedin_quad_Sempre il Presidente Mele ha commentato anche i punti essenziali del documento finanziario presentato nell’Assemblea di ieri: “Il Bilancio 2020 – ha detto – evidenzia un risultato certamente positivo, nonostante il contesto straordinario determinato dall’emergenza sanitaria Covid-19. Le previsioni di budget, come da relazione semestrale, risultano pienamente rispettate.

Tra i risultati più interessanti, il mantenimento di tutte le tariffe di trattamento/recupero smaltimento, una riduzione dei costi di gestione, che ha contribuito al significativo aumento degli utili di esercizio, il mantenimento di quasi tutti i servizi essenziali svolti per i soci, con riduzioni minime legate al rispetto delle prescrizioni emergenziali e l’adesione a CEM del Comune di Cologno Monzese, i cui servizi sono stati avviati in questi giorni. Di grande soddisfazione anche l’andamento di ECUOSACCO ormai attivo in 42 dei 68 Comuni di CEM.

Tra i punti strategici toccati dal Presidente anche la riorganizzazione societaria di CEM, con la presentazione delle linee strategiche relative alla fusione per inclusione di CEM Servizi in CEM Ambiente, da pianificare nel prossimo anno e rispetto alle quali l’Assemblea ha dato mandato per l’attuazione. Al proposito sono intervenuti alcuni Soci come la Provincia di Monza e Brianza che ha manifestato soddisfazione per l’operazione presentata e considerata “in linea con la riorganizzazione dei servizi pubblici in atto in Provincia”. Sempre sul tema della riorganizzazione, è intervenuto anche il Sindaco di Bernareggio che ha chiesto “il proseguimento del coinvolgimento dei soci in ogni fase futura dell’operazione”.

In chiusura gli economics dell’azienda: 68.148.491 di fatturato con un incremento dei ricavi per circa 1 mln di euro e un utile netto d’esercizio pari a 1.083.344 euro, contro i 491.961 euro del 2019. Il patrimonio netto del gruppo è di 44.348.200 di euro, in deciso consolidamento rispetto all’anno precedente. “Numeri importanti e in progressivo miglioramento – commenta il Presidente Mele – che indicano il buon funzionamento e il buono stato di salute della nostra società”.

Stato di salute che ha consentito alla società di destinare ai Comuni soci un dividendo straordinario per oltre 1,5 mln di euro avvenuto nel 2020 per sostenere i soci nella gestione della pandemia.

Condividi l'Articolo: