CemAmbiente

A Casalmaiocco la raccolta E’ sempre PIU’ differenziata

Ottimi risultati raggiunti in un anno etanti nuovi progetti per il futuro. Tra gli altri, la riduzione della Tari e l’arrivode “I custodi del verde”, cittadini volontari che si prenderanno cura delterritorio.

Un anno di gestione Cem Ambiente ei risultati a Casalmaiocco sono sotto gli occhi di tutti. Da 73% a 83%  nella raccolta differenziata dal 2016 al 2017(era al 60% nel 2015 quando i rifiuti venivano gestiti diversamente). E unariduzione della produzione pro capite della frazione secca (rifiutoindifferenziato) da 124 chilogrammi per abitante all’anno nel 2015 a 96 Kg nel2016; con addirittura una previsione di 35 kg per il 2017. Dati sorprendentiche premiano l’intraprendente scelta fatta, solo 12 mesi fa, dal sindaco MarcoVighi di lasciare le società lodigiane di gestione dei rifiuti (il contrattoera in scadenza) e passare a Cem.

Una scelta extraterritoriale dettata esclusivamentedalla convenienza e dalla volontà di crescita in standard e sostenibilità.“Volevamo dare rispose immediate e segnali precisi – dice il primo cittadino.Cem Ambiente ed Ecuo Sacco ci hanno offerto la soluzione che cercavamo”.

Economie di scala, società in house, logiche di grande area (metropolitana) dalle quali ancheun comune di 3000 abitanti non può prescindere. Sono queste le parole guida diVighi. E i cittadini? “Hanno seguito l’Amministrazione – dice il sindaco –anche grazie al grosso lavoro di comunicazione e confronto fatto insieme a Cem.All’inizio erano restii e diffidenti. Poi hanno capito e imparato a modificarele loro abitudini”. Al punto che oggi, assicura il sindaco, sono loro i primi adire che chi sbaglia a differenziare deve sostenere costi maggiori.

Buoni risultati e soddisfazione di tutti ma a Casalmaiocco non bastaancora: “Vogliamo consolidare sempre più la qualità del rifiuto e arrivare aridurre la Tari, tassa sui rifiuti. Già dal prossimo anno ci sarà una piccolasorpresa in bolletta, grazie ai risultati ottenuti finora”. Un’anteprima ditariffa puntuale, rispetto al quale il sindaco si candida per ogni futurasperimentazione concreta, dato che le buone pratiche, in quest’angolo dilodigiano, sono di casa. Come dimostra anche l’ultima iniziativa dell’Amministrazione comunale: una decina di volontari, “I Custodidel verde”, che si occuperanno di tenere in ordine e pulite le vie della città,anche contro l’annoso problema degli abbandoni selvaggi di rifiuti

Condividi l'Articolo:
[addtoany]